New Wave of Progressive Metal

Se vi sembra che in questo blog si parli troppo di metal è perché ci scrivo troppo io. Ma se volete contribuire con altro le porte sono aperte, io intanto butto giù due riflessioni a ruota libera.
L’ho già scritto in precedenza,  più volte. Chi ascolta metal forse lo sa già, ma mi va di scriverlo lo stesso. Il progressive metal sta cambiando, e radicalmente. Tutto il metal sta cambiando, fortunatamente, ma questo sotto-genere sta diventando qualcosa di davvero nuovo e interessante. Continua a leggere New Wave of Progressive Metal

Battiato / Pinaxa – Joe Patti’s Experimental Group (2014)

Eccolo qui, il nuovo album di Franco Battiato, firmato insieme a Pino “Pinaxa” Pischetola, ingegnere del suono da anni collaboratore dell’artista siciliano.
Titolo moderneggiante (certamente più di Apriti Sesamo ) e una tracklist che arriva al numero 11.
Dopo Apriti Sesamo, album colmo di nostalgia e richiami musicali antichi (vedi Passacaglia) qui si va in direzione diametralmente opposta. Non esattamente sul cutting edge, ma molto vicini. Continua a leggere Battiato / Pinaxa – Joe Patti’s Experimental Group (2014)

Súl ad Astral – Afterglow (2014)

Vi informo che il post-black metal è vivo. Come in “It’s Alive!”. Come Frankenstein Junior, ha preso vita come assemblaggio di arti e organi dopo folli esperimenti  ed è ora saldo sulle sue gambe.
Molte band in giro per il mondo hanno apprezzato questa innovazione, tra queste sicuramente i neozelandesi Súl ad Astral.

Continua a leggere Súl ad Astral – Afterglow (2014)

ZU – Goodnight civilization

Avete creato una musica potente ed espressiva che spazza via totalmente ciò che molti gruppi fanno in questi giorni! E non l’ho detto io, l’ha detto John Zorn, anche se nel lontano 2002. Ma è un’affermazione ancora valida in questo EP di soli 11 minuti intitolato Goodnight Civilization.

 

Continua a leggere ZU – Goodnight civilization