Slint – Spiderland : il post-rock che si fonde col grunge

slintspiderland

Hanno pompato il loro ritorno sui palchi gli Slint, con una reissue di Spiderland, loro secondo album del 1991, in un Remastered Box Set equipaggiato di inediti, demo e con tanto di intrigante DVD e t-shirt esclusiva. Inutile dire che è tutto esaurito in pochi mesi. Rimane  però l’interesse per questo album che hanno voluto mettere in evidenza, direi a ragione.

Continua a leggere Slint – Spiderland : il post-rock che si fonde col grunge

Isis – Panopticon

isis-panopticon

“Ma nel programma del Panopticon si trova [la] preoccupazione dell’osservazione individualizzante della caratterizzazione e della classificazione, dell’organizzazione analitica dello spazio. Il Panopticon è un serraglio del re; l’animale è sostituito dall’uomo, il raggruppamento specifico dalla distribuzione individuale, il re dall’apparato di un potere furtivo. Tenuto conto di queste differenze, anche il Panopticon fa opera di naturalista.”

“Il mio destino – dice il Signore del Panopticon – è legato al loro [a quello dei detenuti] da tutti i legami che io sono stato capace di inventare.”

da Sorvegliare e Punire, Michel Foucault

Continua a leggere Isis – Panopticon

Deshody – Collapsing Colors

Mi capitò di ascoltare questo album per caso, e pensai “‘mmazza, bravi ‘sti qua; italiani, primo album: li passo nella prossima diretta“. Così ho fatto. Solo dopo ho scoperto che quel gruppo era quello dell’amico Domenico “Mimmo” “James” Gesmundo . I casi della vita. Mi sono poi precipitato ad ascoltarli anche live a Metal Assault al Dens (FR).

Continua a leggere Deshody – Collapsing Colors